Look a man!

PBSomiglianze

Advertisements
Posted in Nature | Leave a comment

Meraviglie del Mediterraneo!

Meraviglie del Mediterraneo

Visita le meraviglie del Mediterraneo!

 

 

Posted in Uncategorized | Tagged | Leave a comment

My little love!

My little LoveMy little love!

 

Posted in Animals, Nature | Tagged | Leave a comment

Assenteismo quotidiano!

Assenteismo quotidiano!

Uno tra i fenomeni di ‘tendenza’ del bel paese è l’assenteismo, consiste nell’allontanarsi dallo svolgimento delle proprie mansioni senza motivazioni valide, in altre parole, il lavoro è un contratto che deve essere adempiuto, se ciò non si verifica… il contratto si annulla!
Considerando gli effetti che la crisi economica ha prodotto negli ultimi quindici anni circa, e il fatto che non siano presenti concrete prospettive di possibili soluzioni (accettabili), continuano a far notizia le amare cronache di quotidiano assenteismo!
L’inarginabile disastro economico continua a far chiudere industrie, ditte e attività a ritmo serrato ogni giorno, ciò incrementa problemi finanziari collettivi, oltre ad aggravare i disagi sociali che spesso si trasformano in drammi personali e familiari.
Ormai, migliaia di persone non trovano lavoro, i giovani e meno giovani vivono l’esperienza della disoccupazione, quest’inedia forzata logora la psiche e devia i comportamenti; per questo i soggetti più coraggiosi sono costretti a cercare soluzioni occupazionali in altre nazioni, affrontando tutti i disagi dell’emigrazione. Per lasciare -definitivamente- la propria terra, i propri affetti e le proprie abitudini ci vuole coraggio… è comprensibile anche la scelta di non voler abbandonare tutto per “l’avventura”.
Per questo, le domande naturali che scaturiscono dagli altri innumerevoli casi sono queste:
…ma questi signori, non sanno che sono fortunati ad avere un lavoro? …ma queste persone non guardano il telegiornale? …non leggono i quotidiani?
Così, frequentemente il notiziario rende pubblica la notizia (non più molto nuova…), molti individui vanno sul posto di lavoro, timbrano il cartellino per abbandonarlo subito dopo e andare a fare qualcosa di strettamente personale, non si vergognano? non hanno paura? non pensano alle conseguenze istituzionali o alla rappresaglia dell’opinione pubblica?
Ebbene, non c’è motivo di temere, il problema non sussiste dove l’impunità induce il miglior stato etico-morale, e garantisce la serenità coscienziosa più idonea per trascorrere una giornata di buon -non lavoro-!

Allora auguro a tutti coloro che compiono questa sana e lungimirante scelta…un buon ‘non lavoro’!

articolo redatto da
Angelo Meini
09\07\2016

Posted in Osservazione, osservazione sociale | Tagged | Leave a comment

Il satrapo dei nostri giorni!

Il satrapo dei nostri giorni!
Nella forma comune più facilmente riconoscibile, il satrapo è colui che plagia o ricatta tutti per trarne un benessere e un beneficio personale. È “l’amabile” indivuduo che in una comunità minaccia e induce atteggiamenti riverenziali o servili, perché riveste posizioni poco chiare, di apparente autorità o ‘superiorità’ (se tutte le persone che lo circondano si lasciano sottomettere, un singolo che si oppone non ha alcuna credibilità). Qualunque regime politico totalitarista o governo teocratico né è un drammatico esempio! Il despota crea solo un’immagine simbolo, tutto è destinato a finire (anche in modo cruento) quando si apre una crepa nella vetrina egocentrica che ha creato. Alla morte o destituzione di un dittatore le cose cambiano inesorabilmente (per esempio la Romania di Ceauşescu e la Jugoslavia di Tito); analogamente, se una ditta è gestita o amministrata in modo dispotico dal titolare, al suo pensionamento o alla dipartita nessuno sarà in grado di perpetrare il futuro dell’attività, proprio perché la paura o la mancanza di fiducia ha guidato l’esercizio fino a quel momento. Il cinismo assicura i primati, la mancanza di scrupoli sancisce il successo, l’egocentrismo garantisce i risultati (professionali ed economici); per questo, lo sfruttamento indiscriminato (più o meno evidente) osservabile quale fenomeno globale, non ha e non può avere inversioni di tendenza. Sfruttare la terra fino ad inaridirla, sfruttare e sprecare le risorse e le materie prime del globo fino ad esaurirle, sfruttare le persone e la manodopera fino allo sfinimento e in alcuni casi fino alla morte, sta distruggendo l’intero pianeta! L’infantile eccentrismo umano, l’egoismo e l’eccessiva ambizione che caratterizzano la mente umana, sono aumentate proporzionalmente alle maggiori possibilità speculative, è una forma “malcelata” di sciacallaggio, è parassitismo! La manodopera a costi di liquidazione è costituita proprio dagli emigranti! Anche le nazioni virtuose o “pudiche”, nascondono situazioni critiche e imbarazzanti. La mancanza (reale o presunta) di soluzioni attendibili, alla serie interminabile di macro-problemi sociali che affliggono l’uomo, creano frustrazione, rassegnazione e diffusa delusione nell’affrontare il ciclo vitale. Stati depressivi, disturbi psicologici e del comportamento, panico, manie, fobie e psicosi sono in progressivo aumento, perché ogni individuo “affetto” da un disturbo, per cercare di alleviare le angosciose (a volte atroci) sofferenze, tenta di “scaricarle” sugli altri. Tutti accettano o subiscono una situazione ma non vorrebbero reprimere le proprie volontà, i propri pensieri e le idee (pareri e opinioni). Il deterrente è il sistema consolidato dall’accettazione di un compromesso, è un tacito accordo; in altre parole, attenendosi a determinati cicli abitudinari (convenzionali), è possibile ottenere una serie di cose che soddisfano le esigenze essenziali presenti e future! Il satrapo dei nostri giorni è proprio il sistema che abbiamo creato e accettato, ora rimane la rassegnazione! I singoli imparano bene…la lezione è eccellente, senza dubbio!

Posted in osservazione sociale | Tagged , , | Leave a comment

Bee

L'ape

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Orchidea blu

O.B

Posted in Uncategorized | Leave a comment